Mutui: pochi ai giovani nel Mezzogiorno

di Francesca Commenta

La situazione dei mutui in Italia è critica e, come è facile immaginare, nel Mezzogiorno le cose peggiorano soprattutto per i giovani che non avendo quasi mai un lavoro stabile possono soltanto sognare un prestito da parte delle banche. L’indagine è di Mutui.it che si occupa di monitorare la tendenza in merito costantemente e come comparatore online specializzato nel settore dei prestiti per l’acquisto di un immobile ha confermato che i ragazzi al Sud incontrano difficoltà spesso insormontabili.

La ricerca è avvenuta in particolare per le regioni:  Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia valutando le domande di finanziamento pervenute on line negli ultimi mesi. In pratica, le richieste da parte degli under 30 riguardano almeno il 18 per cento del totale delle domande provenienti dal Mezzogiorno. Il problema è che però la buona parte delle domande finiscono nel cestino e solo il tre per cento delle persone ottiene risposta positiva.

 

Come ha confermato pure Alberto Genovese AD di Mutui.it: “Se questo è il desiderio dei giovani del nemmeno il 3% delle loro domande si concretizzerà in un mutuo concesso. La mancanza di contratti di lavoro stabili, l’indisponibilità di un cointestatario o di un garante e una bassa affidabilità creditizia sono le motivazioni principali di questo freno alla concessione del finanziamento.” Quanto serve ai ragazzi per realizzare il sogno di possedere le quattro pareti domestiche? In media vorrebbero non più di 133.000 euro pari al 74% del valore dell’immobile, un po’ meno rispetto alla media nazionale che si aggira intorno a 150mila euro. Eppure senza le necessarie garanzie le banche sono inflessibili. A richiedere un prestito non sono giovanissimi e l’età media è di trenta anni o non meno di 27 e si preferisce il tasso fisso per il 67% dei casi e solo il 16% decide per quello variabile. Per estinguere il mutuo, infine, si chiede un largo margine di tempo che quasi sempre raggiunge i 25 anni.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>