Conto corrente Emirates NBD in partnership con il Manchester United

di Sofia Martini Commenta

 Gli italiani in questo periodo stanno studiando tutte le soluzioni possibili per proteggere i loro rendimenti e ridurre al minimo le conseguenze certe dell’aumento della tassazione sui conti correnti, che scatterà a partire dal prossimo 1 luglio. E se invece il conto corrente fosse collegato con i risultati calcistici della propria squadra del cuore? Se il conto, cioè, offrisse un rendimento proporzionale ai gol segnati in Campionato? 

Conto corrente online di Bancadinamica

L’idea è sicuramente originale, ma la cosa più divertente è che è già stata realizzata e oggi i tifosi inglesi possono guadagnare grazie ad un meccanismo simile sul loro conto corrente. Si tratta del nuovo conto corrente proposto dal gruppo bancario Emirates NBD, che ha stretto una partnership e ideato una operazione di co – markting con il Manchester United. Ecco come funziona.

Conto corrente Hello! Money di Hello! Bank in promozione fino a luglio 2014

Conto corrente Emirates NBD in partnership con il Manchester United

Il gruppo bancario Emirates NBD, nato nel 2007 dalla fusione di due altri grandi gruppi, Emirates Bank International (EBI) e National Bank of Dubai (NBD), propone dunque a tutti i tifosi del Manchester United un conto corrente che offre un tasso base di interesse dello 0,25 per cento.

Questo tasso di interesse, però, può aumentare sulla base dei goal segnati dal Manchester United nel corso delle competizioni che deve affrontare, secondo la seguente progressione:

  • 0,35 per cento se la squadra segna da 3 a 7 goal
  • 0,45 per cento se la squadra segna fino a 10 reti
  • 0,50 per cento se la squadra realizza oltre 11 goal.

Forse tali originali soluzioni bancarie si vedranno presto anche in Italia!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>