Cessione del quinto dello stipendio come funziona

di Sofia Martini Commenta

 La cessione del quinto dello stipendio è una soluzione di prestito che viene erogata nei confronti di quelli che sono i lavoratori dipendenti, pubblici o privati, e nei confronti di quelli che sono i pensionati. La cessione del quinto dello stipendio è molto semplice da ottenere per queste due categorie di persone, pensionati e lavoratori dipendenti, in quanto non richiede nessuna garanzia ad eccezione di essere un lavoratore dipendente, non importa se del settore pubblico o privato, oppure di essere un pensionato. 

Infatti, la cessione del quinto dello stipendio ha degli interessi molto più bassi rispetto ai classici finanziamenti perché ha comunque una garanzia molto solida: il contratto i lavoro e la restituzione. Essendo erogato solamente a dipendenti e pensionati, la cessione del quinto dello stipendio prevede una restituzione che avviene mediante la pensione o lo stipendio dell’utente interessato al quale, mensilmente, verrà sottratta una somma pari a 1/5 dello stipendio/pensione. In questo caso, la restituzione della rata è diretta e non, come nei normali finanziamenti, tramite accredito mensile sul conto corrente o con gli latri metodi di restituzione.

Le garanzie che vengono richieste a chi vuole avvalersi della cessione del quinto dello stipendio sono semplicemente il contratto di lavoro o la pensione. Infatti, la durata di questo finanziamento dev’essere sempre legata alla durata del contratto. Se si tratta di un contratto a tempo indeterminato si possono chiaramente richiedere somme che possono essere restituite in tempi medio/lunghi; ma se si tratta di un contratto con una scadenza a termine, la durata della cessione del quinto dello stipendio non può superare quella della scadenza del contratto in essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>