Mutuo, come sospenderlo per tre anni

di Sofia Martini Commenta

Come funziona la moratoria avviata grazie alla Legge di Stabilità 2015?

In virtù della moratoria contemplata nella Legge di Stabilità 2015, vi è la possibilità di sospendere per un periodo di tre anni il mutuo.

Nello specifico, la moratoria interessa il rimborso della quota di capitale, non la quota di interessi. La sospensione sarà inferiore ai tre anni per quanto concerne i canoni di leasing, mentre non è ancora dato sapere se i mutui dovranno essere messi in stand-by per forza per tre anni o sarà possibile selezionare il periodo in base alle proprie esigenze.

Durante i prossimi tre mesi i gruppi di credito, le associazioni di categoria e tutte le parti sociali coinvolte dovranno individuare un accordo per stabilire con precisione i termini dell’operazione.

Nel frattempo, sono stati allungati i tempi per la sospensione dei mutui per le PMI contemplata dall’accordo del luglio 2013: dal 31 dicembre 2014 al 30 marzo 2015.

Quali sono attualmente i termini per accedere alla sospensione del mutuo?

Per le PMI: essere «in bonis», ovvero essere libere da posizioni debitorie classificate come «sofferenze», «partite incagliate», «esposizioni ristrutturate» o «esposizioni scadute/sconfinate» da oltre 90 giorni. Per le famiglie è probabile che siano valide le condizioni già in vigore dall’aprile 2013 in base all’accordo tra Abi e associazioni consumatori (il Piano Famiglie), per cui è prevista la sospensione del mutuo nei casi in cui la famiglia versi in situazioni di disagio economico, per esempio a causa di morte di un congiunto o perdita del lavoro. Una bella opportunità (ricordiamo che l’adesione è assolutamente volontaria), ma qual è l’altra parte della medaglia? L’operazione non è gratuita. Nei tre anni di sospensione i mutuatari dovranno continuare a pagare gli interessi (con tutta probabilità sull’importo totale del debito residuo e non sulle rate sospese).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>