Mutui, tasso fisso sempre più gettonato

di Sofia Martini Commenta

Questa forma di finanziamento raggiunge il 75,2% delle sottoscrizioni rispetto al tasso variabile per il quale si è registrato il 22,8%, in calo rispetto al secondo semestre del 2014.

Durante i primi dieci mesi del 2015 il ricorso ai mutui di surroga si è confermato abbastanza gettonato tra gli italiani attestandosi al 66,6% delle erogazioni totali, seguiti con il 27,4% dai mutui per acquisto della prima casa.

Tra le forme di mutuo maggiormente erogate troviamo ancora una volta il tasso fisso con il 75,2% delle sottoscrizioni rispetto al tasso variabile per il quale si è registrato il 22,8%, in calo rispetto al secondo semestre del 2014. Sono i dati riportati dall’Osservatorio sul mercato dei mutui di MutuiOnline.it.
Per quanto riguarda la durata, invece, la maggioranza dei mutui erogati in Italia ha una durata di 20 anni (il 28,1%) e di 15 anni (il 22%). Inoltre, si evidenzia che nei primi dieci mesi del 2015 ammonta al 26,5% la richiesta di mutui per le classi di Loan-to-Value (LTV) tra il 71 e l’80% del valore dell’immobile, con il 19,4% dei mutui effettivamente erogati che conferma un tale LTV.

L’importo medio dei mutui erogati è stato pari a 117.197EUR, in calo rispetto al secondo semestre del 2014 (121.798EUR). A livello di localizzazione geografica i mutui erogati si sono distribuiti per il 38,9% nel Nord Italia, seguiti dal Centro con il 41%, dal Sud (14,3%) e dalle Isole (5,8%).

Continua intanto, come accennato, il fenomeno dei mutui di surroga. Essi si attestano al 66,6% delle erogazioni totali, seguiti con il 27,4% dai mutui per acquisto della prima casa, in diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2014. Tra le forme di mutuo maggiormente erogate nel periodo gennaio – ottobre 2015 si è confermato il tasso fisso con il 75,2% delle sottoscrizioni rispetto al tasso variabile per il quale si è registrato il 22,8%, in calo rispetto al secondo semestre del 2014.

La maggioranza dei mutui erogati in Italia ha una durata di 20 anni (il 28,1%) e di 15 anni (il 22%). Ammonta al 26,5% la richiesta di mutui per le classi di loan-to-value tra il 71 e l’80% del valore dell’immobile, con il 19,4% dei mutui effettivamente erogati che conferma un tale ltv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>