Mutui 100%, cosa sono?

di Sofia Martini Commenta

A trarre i vantaggi maggiori dai mutui 100% sono principalmente i giovani, questo dal momento che quasi tutti i giovani che decidono di accendere un mutuo per l’acquisto della prima casa, non dispongono della sufficiente liquidità da versare.

Di frequente si sente parlare dei mutui 100%, descritti come un’opportunità di finanziamento molto utile, perché consentono di coprire interamente il costo dell’immobile.

14951431_tasso-variabile-bce-con-il-mutuo-casa-di-banca-san-marino-0

Al fine di permettere questa soluzione, i gruppi di Credito richiedono maggiori garanzie: i mutui 100%, dal momento che consentono di ottenere l’importo utile a coprire interamente il costo dell’immobile, contemplano la stipula di una fideiussione che copre il 20% di eccedenza, diversamente dai comuni mutui che coprono l’80% dell’immobile ipotecato.

A trarre i vantaggi maggiori dai mutui 100% sono principalmente i giovani, questo dal momento che quasi tutti i giovani che decidono di accendere un mutuo per l’acquisto della prima casa, non dispongono della sufficiente liquidità da versare.

Vale dunque la pena scoprire quali costi hanno e che garanzie richiedono i mutui 100%.

Per la stipula di un mutuo 100% Banca d’Italia ha imposto una polizza assicurativa fideiussoria per gli Istituti di Credito: la delibera CICR del 22/04/1995 vincola la banca a non superare l’80% del valore dell’immobile ipotecato in assenza di questa polizza. I costi della polizza possono essere assegnati al mutuatario al momento della stipula, oppure la banca può sostenere le spese e rivalersi in seguito su chi stipula il mutuo. La rivalsa prevede un aumento dei costi, che possono essere sostenuti in un’unica rata anticipata oppure spalmati sul pagamento delle rate.

Anche per le offerte di mutuo 100% si può scegliere tra tassi fissi e variabili: da qualche mese a questa parte, come anticipato sopra, i tassi variabili sono più convenienti e consentono di pagare rate più basse; questo fattore varia in base ad alcuni parametri, come l’Euribor, quindi, qualora si scegliesse un tasso variabile, bisognerà tener conto di questa “incertezza”.

Per quanto concerne il tasso fisso dei mutui 100%, questi sono generalmente più elevati, ma offrono la garanzia di dover pagare sempre una rata fissa, che potrebbe essere una scelta più stabile rispetto a quella più conveniente del tasso variabile.

L’Euribor ai minimi storici, lo spread vantaggioso per il nostro Paese, e la lenta ripresa del mercato del credito al consumo, può consentire ai giovani di valutare i mutui 100% come scelta primaria per poter realizzare il sogno di acquistare la prima casa: l’importante è sempre trovare la miglior soluzione per le proprie esigenze personali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>