BtP italia: ad aprile nuova emissione con nuovi tassi

di Sofia Martini Commenta

L'asta partirà il 13 aprile.

Prenderà inizio il prossimo lunedì 13 aprile una nuova emissione del Btp Italia che, come stabilito dal Ministero dell’Economia, avrà una durata di tre giorni e dunque si protrarrà fino a giovedì 16 aprile e, a differenza delle precedenti erogazioni, vanterà una scadenza di 8 anni, durando cioè di più in confronto al passato.

 

Maria Cannata, responsabile del Tesoro per la gestione del debito pubblico, ha spiegato:

La scadenza a 8 anni risponde all’esigenza emersa nell’attuale contesto di mercato da parte degli investitori di disporre di uno strumento che offra protezione verso l’inflazione domestica con un orizzonte temporale più lungo. Sono attese anche altre novità ma il titolo resterà collegato all’inflazione nazionale e, principalmente ma non esclusivamente, rivolto al retail. Le caratteristiche di questa nuova emissione di aprile sono infatti le stesse delle precedenti: ancora una volta, il titolo sarà collocato sul mercato attraverso la piattaforma elettronica Mot di Borsa Italiana in due fasi, la prima, che si terrà da lunedì 13 a mercoledì 15 aprile, riservata ai risparmiatori individuali, e la seconda fase, che si svolgerà nella sola mattinata del 16 aprile, riservata esclusivamente agli investitori istituzionali.

Il Mef ha ritenuto opportuno precisare che per gli investitori istituzionali il collocamento potrebbe prevedere un tetto, se gli ordini ricevuti saranno superiore all’offerta finale stabilita dal Mef. Nessun tetto invece per i piccoli risparmiatori.

Anche in questo caso, il titolo sarà a cedole semestrali indicizzate al Foi (Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi), avrà rimborso unico a scadenza e prevede il classico ormai premio fedeltà destinato a chi acquista all’emissione e mantiene il titolo fino a scadenza.

Ancora una volta, comprare il Btp Italia potrebbe essere decisamente conveniente, considerando che si l’inflazione è sullo 0, mentre con il QE la Bce in due anni dovrebbe arrivare al 2%. Il tasso reale annuo minimo garantito per questa nuova emissione sarà comunicato al pubblico venerdì 10 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>