Rc auto: via la polizza se non fai incidenti

di Francesca Commenta

Sembra incredibile ma in tempi di budget quasi inesistente per tutti, ecco che arrivano nuove regole assurde eppure reali. Se sei troppo affidabile in auto e hai la fortuna di non conoscere incidenti stradali, il premio assicurativo tenderà ad abbassarsi e la polizza di costerà meno. Se per te è un vantaggio, non è lo stesso per il sistema che sta dietro alle compagnie assicurative. Rischi di mandare tutto all’aria e di essere anti-economico, per cui ci saranno dei provvediemnti a tuo carico. Una volta il gruppo al quale ci si affidava rischiava meno e il vantaggio economico era per ognuno ma ora gli automobilisti con pochi sinistri alle spalle si trovano davanti a disdette da parte delle compagnie assicurative o addirittura vengono proprosti nuovi contratti più onerosi.

Un comportamento incredibile eppure legale, dato che nel 2006 è entrato in vigore il nuovo Codice delle Assicurazioni private che mira a garantire l’assicurato senza per questo creare problemi alla concorrenza. Queste ultime dal canto loro possono inviare tranquillamente delle disdette con il solo anticipo di 15 giorni.

 

E’ bene chiarire comunque che cosa ci guadagna la compagnia in tutto questo. Se da un lato preferisce ridurre il rischio, dall’altro accumula altro capitale scegliendo i clienti che seppure sono molto fedeli da anni, alla fine non hanno portato ad un interessante incremento a livello economico. Insomma non è facile capire come ci si deve comportare, ma quello che si può sperare è di non finire sotto la lente della propria compagnia assicurativa che, a questo punto, può liberamente scegliere su cosa fare in merito al proprio cliente. Con un termine di avviso di due settimane poi, diventa frenetica la corsa ad una nuova soluzione oltre che pesante la delusione per non comprendere bene i motivi per i quali si è fuori dopo anni di comportamento impeccabile, seppure legittimi secondo la legge.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>